ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Siria, Consiglio Onu diritti umani condanna violazioni

Lettura in corso:

Siria, Consiglio Onu diritti umani condanna violazioni

Dimensioni di testo Aa Aa

Il Consiglio dell’Onu per i diritti umani ha condannato la repressione in Siria e ha chiesto la fine degli attacchi contro i civili. La risoluzione è stata approvata a Ginevra con 37 sì, 3 astensioni e i voti contrari di Russia, Cina e Cuba.
 
L’ambasciatrice statunitense per i diritti umani all’Onu sottolinea: “C‘è un enorme consenso internazionale sulla situazione dei diritti umani in Siria e di fatto la crisi umanitaria è stata creata dal regime di Assad. Ecco il significato di questo voto.”
 
Sulla stessa linea si colloca il rappresentante francese: “Questa risoluzione manda un messaggio netto alle autorità di Damasco perché sia chiaro che non ci sarà impunità e che i responsabili di questi continui crimini dovranno risponderne”.
 
Il segretario generale dell’Onu Ban ki-Moon ha incontrato il suo predecessore Kofi Annan, nominato dalle Nazioni Unite inviato speciale per la Siria, il quale spera di poter entrare al più presto nel Paese per avviare il dialogo.
 
La responsabile delle operazioni umanitarie dell’Onu, Valerie Amos, ha denunciato di non essere stata ammessa in Siria, ma Damasco oggi promette di concordare una data per la sua missione.
 
Intanto la Gran Bretagna ha ritirato tutto il personale dall’ambasciata per motivi di sicurezza, ma precisa che manterrà attiva la sua pressione diplomatica.