ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Egitto: prove di democrazia. Si riunisce la nuova Shura

Lettura in corso:

Egitto: prove di democrazia. Si riunisce la nuova Shura

Dimensioni di testo Aa Aa

Al Cairo è tornato a riunirsi il Consiglio della Shura, la Camera Alta del Parlamento che era stata dissolta nel febbraio dell’anno passato dopo le dimissioni del presidente Mubarak.
I membri di quest’organo legislativo hanno eletto nel corso della loro prima seduta il presidente dell’Assemblea: si tratta di Ahmed Fahmy, del Partito Giustizia e Libertà, braccio politico dei Fratelli Musulmani
“Ora abbiamo bisogno di una cooperazione stretta tra l’Assemblea del Popolo e il Consiglio il cui obiettivo d’essere la creazione di un nuovo Stato democratico” precisa un deputato esponente del movimento fondamentalista salafita Al Nour che oggi è la seconda forza politica del paese.

Per sabato è fissata la prima riunione della Commissione mista composta da 100 membri e incaricata di redigere la nuova Costituzione.

“Spero che le 2 Camere lavorino per il bene del paese – dice un passante – per 30 anni abbiamo vissuto nella miseria piu’ nera. Non c’era giustizia. Ora ne abbiamo abbastanza vogliamo un cambiamento e non solo promesse”.
Le attese della gente riguardano soprattutto il Movimento dei fratelli musulmani che dopo anni di clandestinità è entrato nelle stanze del potere ed ha ammorbidito non poco le proprie posizioni.
A giugno il paese dovrà intanto eleggere anche il nuovo presidente.