ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Siria: opposizione boicotta referendum

Lettura in corso:

Siria: opposizione boicotta referendum

Dimensioni di testo Aa Aa

Un cestino del pattume come urna, delle immagini di Bashar Al-Assad da far cadere nella fessura al posto delle schede di voto. Ecco come alcuni militanti dell’opposizione siriana hanno celebrato a modo loro il referendum. Una giornata nella quale la violenza non si è fermata, una giornata che ha visto continuare l’assedio alla città di Homas, dove le forze speciali sparano da ormai due settimane senza soluzione di continuità. I combattimenti sono concentrati nel qualrtiere periferico di Baba Amr. Solo ieri i morti nella città sarebbero stati 11 secondo il bilancio fornito dall’opposizione. La Croce Rossa Internazionale continua a trattare la possibilità di una tregua umanitaria quotidiana.

“Quel che vorremmo ottenere, idealmente, è un cessate il fuoco, una tregua umanitaria in cui tutte le parti fermino i combattimenti per almeno due ore al giorno” spiega Saéej Dabbakeh, portavoce della Croce Rossa Internazionale a Damasco.

La Croce Rossa ha inoltre confermato che venerdì è riuscita a evacuare 27 persone da Homs. L’auspicio è di riuscire a ripetere l’operazione oggi, ma le autorità di Damasco non hanno ancora dato una risposta ufficiale.