ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Siria al voto, opposizione boicotta. Non si fermano i bombardamenti.

Lettura in corso:

Siria al voto, opposizione boicotta. Non si fermano i bombardamenti.

Dimensioni di testo Aa Aa

Referendum sotto le bombe in Siria. L’opposizione ha deciso di boicottare il voto e continua a chiedere al presidente Bashar al Assad di farsi da parte.

La nuova costituzione sopprime il monopolio del partito Baath, ma mantiene ampi poteri al presidente.

All’esterno dei seggi, la guerra civile prosegue a ritmo di decine di morti al giorno: 94 ieri e 68 i feriti – riporta l’Osservatorio siriano dei diritti dell’uomo – A Homs diverse granate sono state lanciate nel quartiere Baba Amr. Un ragazzino di 14 anni è rimasto ucciso a un checkpoint dell’esercito nel villaggio di Talbeesa.

Dopo il fallimento della conferenza di Tunisi, sul fronte diplomatico si muove la Croce Rossa internazionale che prosegue nei colloqui per la creazione di un corridoio umanitario. Ma al momento i negoziati col regime sono fermi.

La repressione si intensifica anche ad Aleppo, dove la polizia ha aperto il fuoco sui civili che partecipavano a un funerale.