ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Bashar al Assad vota per rinnovare il suo potere

Lettura in corso:

Bashar al Assad vota per rinnovare il suo potere

Dimensioni di testo Aa Aa

La Tv di Stato siriana celebra l’arrivo alle urne del Presidente Bashar al Assad, insieme alla moglie Asma. Al voto, la modifica della Costituzione da lui ideata, che gli dà la possibilità di rinnovare il proprio mandato fino al 2028.

La nuova bozza del testo legislativo, inoltre, esclude i non musulmani dalla corsa per la poltrona. Prevista, poi, la fine del monopolio del Baath come unico partito del Paese; elemento presentato dalle autorità come segno di pluralismo e democrazia. Non è così per l’analista politico Thabet Salem.

“Nell’attuale Costituzione, il partito Baath era a capo del paese e della società; tutta l’autorità era data al partito. Con la nuova, succederà la stessa cosa con la figura del Presidente; tutta l’autorità sarà nelle sue mani”.

Gli oppositori del regime sono contrari soprattutto al rinnovo del mandato e hanno invitato a boicottare la consultazione.

“La nuova Costituzione che viene proposta permetterà a Assad di rimanere al potere ancora per due mandati di sette anni ciascuno. Questo non è assolutamente accettabile per la popolazione siriana, né per l’opposizione”.

Nel Paese si è votato fin dal primo mattino; il risultato – scontata l’approvazione – è atteso per lunedì. Per il Ministero dell’Interno, l’afflusso è stato notevole. Qualcuno si è avventurato fuori casa per votare anche a Homs, sotto assedio da 3 settimane.