ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Dominique Strauss-Kahn riassapora la libertà

Lettura in corso:

Dominique Strauss-Kahn riassapora la libertà

Dimensioni di testo Aa Aa

Torna libero Dominique Strauss-Kahn. L’ex direttore del Fondo Monetario Internazionale è uscito dalla caserma della polizia di Lille, dopo due giorni di fermo.

I giudici lo hanno convocato per il 28 di marzo, quando gli verrà ufficialmente comunicata l’apertura di un’indagine a suo carico.

“Come si augurava ormai da molti mesi”, spiega l’avvocato di Strauss-Kahn, Frédérique Baulieu, “ha potuto finalmente rispondere a tutte le domande che i giudici volevano fargli. Ha risposto in modo esauriente e in tutta tranquillità e tutto è andato per il verso giusto”.

Tra i capi d’accusa, lo sfruttamento aggravato della prostituzione e l’appropriazione indebita nella vicenda delle escort dell’hotel Carlton.

Fino allo scandalo del Sofitel di New York, DSK era il superfavorito nella sfida contro Nicolas Sarkozy per le presidenziali del prossimo 22 aprile.

Ora dovrà rispondere dei festini hard a Parigi, Washington e Vienna, organizzati e pagati da due imprenditori.

E dopo Lille, di nuovo New York, dove il 15 marzo lo aspetta la prima udienza della procedura civile.