ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Senegal: nuovi scontri anti-Wade a pochi giorni dalle presidenziali

Lettura in corso:

Senegal: nuovi scontri anti-Wade a pochi giorni dalle presidenziali

Dimensioni di testo Aa Aa

Sempre più gravi gli scontri in Senegal in vista delle presidenziali di domenica.
 
Le pietre degli oppositori contro i lacrimogeni e i proiettili in caucciù della polizia. Martedì una nuova vittima, un manifestante di 16 anni. Il bilancio degli scontri sale così ad almeno 6 morti, 8 secondo alcune fonti.
 
I dimostranti, scesi in piazza a centinaia ieri per le strade di Dakar, sono contrari alla candidatura, la terza, dell’attuale presidente Abdulaye Wade, ottantacinquenne al potere da 12 anni. La legge prevede un limite di soli due mandati.
 
Tra i feriti, anche Youssu Ndour, raggiunto a una gamba. Il cantante fa parte del movimento 23 giugno, una coalizione di partiti di opposizione contrari alla candidatura di Wade, accettata dalla commissione elettorale il 27 gennaio.
 
L’Unione europea ha chiesto la fine delle violenze e condannato il divieto a manifestare imposto dalle autorità. Nel frattempo è arrivato a Dakar l’ex presidente nigeriano Olusegun Obasanjo, dirigerà la missione dell’Unione Africana incaricata di vegliare sullo scrutinio.