ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Yemen al voto per le presidenziali post-Saleh

Lettura in corso:

Yemen al voto per le presidenziali post-Saleh

Dimensioni di testo Aa Aa

Gli yemeniti scelgono il nuovo presidente, in un voto a candidato unico che chiude i 33 anni dell’era Saleh. Il futuro capo dello Stato, Abd-Rabbu Mansour al Hadi – che ha votato nella capitale San’a sotto ingenti misure di sicurezza – ha parlato dell’apertura di un nuovo capitolo nella storia del Paese.

L’accordo in atto per la transizione del potere presentato dai Paesi arabi del Golfo prevede che eserciti le funzioni di Presidenze per due anni, entro i quali dovrà essere varata una nuova Costituzione e indette elezioni con un nuovo sistema multipartitico.

Tra coloro che si sono recati ai seggi, anche la premio Nobel per la Pace Tawakkul Karman: “Questo è il giorno della felicità, della vittoria, stiamo ufficialmente annunciando la fine dell’era di Ali Abdullah Saleh – ha detto -, grazie a Dio se ne è andato. Oggi costruiamo il nuovo Yemen, costruiamo uno Yemen democratico e felice che tutti i giovani e le donne hanno sognato”.

Nonostante l’ottimismo, rimangono comunque dubbi sull’effettiva uscita di scena di Ali Abdullah Saleh, che attualmente si trova negli Stati Uniti per curarsi, dopo le ferite riportate a giugno in un tentativo di assassinio.

Alcuni episodi di violenza pre-elettorale poi sollevano preoccupazioni sulla stabilità, in un Paese scosso da mesi di proteste e scontri, e dove è forte la presenza di movimenti separatisti e gruppi legati ad al Qaida.