ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

L'Eurogruppo raggiunge l'accordo per evitare il default della Grecia

Lettura in corso:

L'Eurogruppo raggiunge l'accordo per evitare il default della Grecia

Dimensioni di testo Aa Aa

Dopo quasi quattordici ore di negoziati, l’Eurogruppo raggiunge l’accordo per evitare il fallimento della Grecia. A Bruxelles i ministri europei delle Finanze, il Fondo Monetario Internazionale e la Banca Centrale europea hanno datoi l vialibera al secondo piano di aiuti da 130 miliardi di euro promesso ad Atene: “Negli ultimi due anni e ancora stanotte, ho imparato che ‘maratona’ è davvero una parola greca – ha dichiarato Olli Rehn, Commissario europeo per gli Affari Economici e Monetari -. Ma alla fine abbiamo raggiunto un accordo”.

I fondi li sbloccheranno soprattutto gli Stati membri dell’Eurozona, mentre l’FMI deciderà sul proprio contributo a marzo. “Oggi iniziamo la giornata con un rapporto debito/PIL al 120,5 percento – ha spiegato la direttrice del Fondo Monetario Internazionale Christine Lagarde -. Durante la notte sono stati dunque fatti progressi che assicurano alla Grecia una posizione migliore per potere affrontare al meglio il programma molto ambizioso negoziato nelle ultime settimane”.

Soddisfatto il premier greco Lucas Papademos. Le riforme concordate saranno applicate anche dopo le elezioni, ha assicurato: “Siamo molto contenti dell’esito sia per quanto riguarda il programma, che l’iniziativa del settore privato – ha detto -. Questo spiana la strada ai passi successivi, che renderanno possibile il sostegno finanziario alla Grecia”.

Rigide le condizioni dell’accordo. Tra queste la stretta vigilanza della troika, i cui osservatori saranno presenti in modo stabile nel Paese per verificare la corretta attuazione del piano di risanamento concordato. “I negoziati sono andati avanti tutta la notte a ritmo serrato – spiega la corrispondente di Euronews da Bruxelles Margherita Sforza -. Si è trattato veramente su ogni centesimo di euro. Bisognerà vedere ora come questo accordo sarà accolto per le strade di Atene”.