ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Spagnoli contro la riforma del mercato del lavoro

Lettura in corso:

Spagnoli contro la riforma del mercato del lavoro

Dimensioni di testo Aa Aa

Spagna in piazza per dire no alla riforma
del mercato del lavoro che rende più facili e meno costosi i licenziamenti.

Bandiere rosse in mano, 500 mila manifestanti a Madrid, quasi altrettanti a Barcellona; 57 le città che hanno risposto all’appello delle principali organizzazioni sindacali.

“Gli effetti immediati sono molti”, commenta il delegato sindacale Antonio Moral, “in primo luogo rende meno costosi i licenziamenti, poi impedisce ogni tipo di regolamentazione del lavoro, e infine, rappresenta un attacco durissimo al diritto del lavoro”.

Dopo la riforma finanziaria e bancaria per risanare l’economia, le misure decise ora dal governo di Mariano Rajoy puntano a contrastare una disoccupazione al 23 per cento.