ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Presidenziali russe: estero e regioni remote al voto

Lettura in corso:

Presidenziali russe: estero e regioni remote al voto

Dimensioni di testo Aa Aa

Al via il voto per le presidenziali russe: con 16 giorni di anticipo vanno alle urne fino al tre marzo le regioni remote, 37 delle 83 entità territoriali dello stato più esteso al mondo.

Via elicottero arriva il personale di seggio in un villaggio dell’estremo oriente: “È nostro dovere civico”, spiega Svetlana Shchemelinina, segretaria della commissione ettorale regionale a Shebunino, “Ciascuno vuole contribuire alle elezioni federali o regionali. Non si può privare la gente di questa possibilità”.

Tra i primi a fare la propria scelta tra i cinque candidati, con Putin dato per favorito, sono stati i militari, marinai, guardie di frontiera e cercatori d’oro, l’uno per cento della popolazione. E poi questo sabato i residenti all’estero: 58 i paesi stranieri in cui i russi potranno recarsi a votare.

Le urne con le schede resteranno sigillate sino alla chiusura del voto nella zona più occidentale del paese.