ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Tassa sui beni commerciali della Chiesa. Alfano:"Non sia punitiva", plauso di Bruxelles

Lettura in corso:

Tassa sui beni commerciali della Chiesa. Alfano:"Non sia punitiva", plauso di Bruxelles

Dimensioni di testo Aa Aa

Salutata da Bruxelles, accolta con freddezza dal Vaticano, appoggiata dai Partiti. La reintroduzione dell’ Ici sugli immobili commerciali di enti che non operano a scopo di lucro, annunciata dal governo Monti, dovrebbe far incamerare oltre 2 miliardi di euro se applicata sui beni ecclesiatici. La metà secondo la Chiesa.

Riccardo Nencini, PSI:
“L’Italia è un Paese a maggioranza cattolico, pagano le tasse i crstiani ma fino a ora non pagava la Chiesa, ed è giusto che per le sue attività commerciali la Chiesa dia il suo contributo”

Gli immobili dove si svolgono attività non commerciali continueranno a non pagare. Dove si svolgono anche attività commerciali, l’imposta andrà applicata solo a quella la parte.

Angelino Alfano, PDL:
“Se il Governo ha individuato delle regole generali che valgano per tutte le organizzazioni no profit che non siano punitive nei confronti della Chiesa noi lo valuteremo con favore”

Una stima reale del patrimonio immobiliare della Chiesa non esiste. Secondo l’Associazione comuni italiani rappresenterebbe tra il 20% e il 30% del patrimonio nazionale. 115mila immobili, quasi 9mila scuole e oltre 4mila tra ospedali e centri sanitari.