ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

A Berlino apre 'Panorama', retrospettiva di Richter

Lettura in corso:

A Berlino apre 'Panorama', retrospettiva di Richter

Dimensioni di testo Aa Aa

L’arte di Gerhard Richter torna a Berlino. Circa 140 le opere dell’artista esposte nella retrospettiva dal titolo ‘Panorama’ alla Neue Nationalgalerie. I quadri arrivano nella capitale tedesca dopo il successo riscosso alla Tate Modern di Londra.

Di fronte ai ’4900 colori’ di Richter che si estendono su un’intera parete della galleria, la curatrice della mostra, Dorothee Brill, spiega perché il pittore è tanto amato sia dai critici che dal pubblico: “Si può godere delle immagini in molti modi diversi. E’ possibile goderne in un modo semplice e appassionato, senza una conoscenza teorica. Ma se si vuole si può anche andare oltre e analizzare la teoria che si cela dietro ai dipinti”.

Richter è uno degli artisti più importanti al mondo. Molto riservato, raramente ha concesso interviste o
è apparso in pubblico. Ma al vernissage della mostra di Berlino, a soli due giorni dal suo ottantesimo compleanno, si è concesso alle domande dei giornalisti.

“È un’esposizione meravigliosa – ha detto – un po’ costosa forse, quando vieni a sapere quanto è costato costruire i muri e tutto il resto. È un po’ imbarazzante scoprire quanto è costata”.

Nella sua Germania, dove tutt’ora vive e lavora, Richter è considerato una specie di re dell’arte.

“Essere trascurato sarebbe di gran lunga peggio”, ironizza. Il prezzo delle tele di Richter, negli ultimi quattro anni, è aumentato di oltre il 300%, molto di più rispetto alla media dei prezzi stimata da Art Market che monitora i prezzi delle opere d’arte in tutto il mondo. Panorama resterà aperta a Berlino
fino al 13 marzo.