ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Spazio: svizzeri preparano il primo satellite pulisci-spazio

Lettura in corso:

Spazio: svizzeri preparano il primo satellite pulisci-spazio

Dimensioni di testo Aa Aa

Otto milioni e mezzo di euro per sei mesi di pulizie: il costo, decisamente astronomico,si riferisce a un pulitore spaziale, non proprio un aspirapolvere: un mini-satellite dotato di tentacoli acchiappa-spazzatura, in corso di realizzazione presso l’Istituto Federale di Tecnologia di Losanna, in Svizzera.

“Abbiamo visto già più volte dei piccolissimi crateri che si sono formati sui vetri, segni lasciati dall’impatto di piccoli detriti, di dimensioni solitamente non superiori a uno o due millimetri. Non è pericoloso in sè, ma sappiamo bene che se ci sono detriti microscopici ce ne sono anche altri, più grossi, e si spera semplicemente che non ci sia un detrito da dieci centrimetri di diametro che si abbatte a dieci chilometri al secondo su uno dei vetri della navetta, perché questo sarebbe fatale”

La messa in orbita, se tutto andrà bene, avverrà nel 2016. La prima missione consisterà nel recupero dei resti di due satelliti svizzeri. CleanSpaceOne, che misurerà appena trenta centimetri per dieci per dieci, dovrà avvicinare i detriti in orbita a 28.000 km all’ora, posizionarsi correttamente, agganciarli, immagazzinarli e, una volta pieno, cioè dopo circa sei mesi, uscirà dall’orbita per disintegrarsi al contatto con l’atmosfera terrestre, che in questo caso funge quindi da inceneritore.