ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Honduras, prigione in fiamme detenuti muoiono nelle celle

Lettura in corso:

Honduras, prigione in fiamme detenuti muoiono nelle celle

Dimensioni di testo Aa Aa

Ci vorranno giorni, forse settimane prima di poter completare l’identificazione dei corpi. Sono almeno 355 le vittime del rogo nel carcere di Comaguaya in Honduras , arsi vivi dall’incendio divampato nella notte tra martedì e mercoledì.

Molti corpi sono completamete carbonizzati, associare i resti ai nomi sembra una speranza vana ai familiari tra cui montano disperazione e collera..

“Abbiamo perso la nostra famiglia in prigione, c’era anche mio figlio Jose Leonardo, sembra sia morto nel rogo, Non poteva scappare dalla cella le porte erano chiuse” – racconta una madre.

I familiari accusano i guardiani di avere ignorato le richieste di aiuto di coloro che erano rimasti bloccati nelle celle. E puntano il dito contro il governo: il carcere sarebbe stato sovraffollato. In 500 circa si sono salvati sfondando il tetto del penitenziario. All’origine del rogo ci sarebbe il fuoco acceso in una cella da un detenuto.