ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Un farmaco contro l'Alzheimer?

Lettura in corso:

Un farmaco contro l'Alzheimer?

Dimensioni di testo Aa Aa

Un importante passo avanti nella lotta all’Alzheimer. Un’equipe di ricercatori statunitensi, della facoltà di medicina di Case Western, a Cleveland nell’Ohio, ha scoperto che un farmaco contro i tumori ripristinava velocemente le normali funzioni cerebrali dei topi da laboratorio malati d’Alzheimer.

“Il farmaco usato, il Bexerotene – spiega Paige Cramer, ricercatore – aumenta una proteina che si trova naturalmente nel nostro corpo”.

Innalzando il livello di questa proteina, il farmaco fa scomparire nei topi fino al 75% delle placche di beta-amiloide, una sostanza il cui accumulo è tra le cause principali dell’alzheimer. Il Bexerotene è anche riuscito a invertire uno dei sintomi più gravi della malattia: la perdita della memoria.

La verifica è stata fatta in laboratorio. Malato d’Alzheimer, questo topo non riesce a ritrovare il rifugio situato in questo contenitore inondato d’acqua. Un’iniezione di questo farmaco in commercio come terapia antitumorale e dopo qualche ora la memoria gli torna. E riesce a nascondersi nel rifugio che conosceva.

Conclusione: 72 ore dopo aver iniziato il trattamento con il bexerotene i topi da laboratorio – geneticamente modificati per sviluppare l’equivalente dell’Alzheimer – hanno cominciato a mostrare comportamenti normali.

Ma la comunità scientifica europea, come qui a Parigi, al Centro di ricerca sul cervello, si guarda bene dal gridare vittoria.

“Chiaramente – precisa Charles Duyckaerts – occorrerà effettuare altri test in altri ceppi di topi, testare altri animali e probabilmente testare di
nuovo la farmacocinetica di questo farmaco. Dunque, anche se tutto sembra positivo, occorreranno diversi anni prima d’immaginare che un simile farmaco possa arrivare a una sperimentazione terapeutica”.

Si tratta comunque di un progresso molto significativo nella lotta contro una malattia, scoperta nel 1906, che oggi colpisce circa 35 milioni di persone in tutto il mondo.