ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Grecia: critiche agli emissari europei dagli eurodeputati

Lettura in corso:

Grecia: critiche agli emissari europei dagli eurodeputati

Dimensioni di testo Aa Aa

Occhi puntati sulla Grecia anche al Parlamento europeo, anche senza un dibattito ufficiale.

A Strasburgo il leader dei liberali Guy Verhofstadt ha criticato duramente gli emissari della Commissione, del Fondo Monetario internazionale e della Banca Centrale europea che trattano con Atene: “La troika sta seguendo la filosofia del partito conservatore Nea Demokratia e del partito socialista Pasok, due grandi partiti greci clientelisti!”

Anche il leader dei socialisti europei Hannes Swoboda critica la troika, ma da tutt’altra prospettiva: “Se si sceglie solo la strada dell’austerity, non si puo’ ridurre il deficit, si puo’ solo aumentarlo, questa è la nostra critica. E’ stato un ricatto perchè non ci sono stati veri negoziati tra la Grecia e la troika. Naturalmente le riforme sono necessarie ma penso che la troika stia chiedendo le riforme sbagliate”.

E’ un punto di vista condiviso dal leader dei deputati verdi europei Daniel Cohn-Bendit, secondo cui bisogna puntare sulla crescita per far uscire la Grecia dal tunnel: “Bisogna fare un piano di investimenti con le imprese greche, bisogna cercare di trattare con lo stato greco, per trovare strutture appropriate ed evitare che questi investimenti siano inghiottiti da un disastro istituzionale”.