ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Arrestato in Spagna assassino premier serbo Djindjic

Lettura in corso:

Arrestato in Spagna assassino premier serbo Djindjic

Dimensioni di testo Aa Aa

E’ stato arrestato dalla polizia spagnola l’assassino del premier riformatore serbo Zoran Djindjic.

Vladimir Milisavlejevic, tra gli autori materiali del delitto e’ stato fermato in un ristorante di Valencia con alcuni esponenti e con quello che e’ considerato il capo del gruppo paramilitare serbo “le tigri d’Arkan” conosciuto oggi come “Clan di Zemun” nella nuova geografia della mafia serba.

E’ questo il frutto di un’indagine durata piu’ di 20 mesi.

Filosofo, già primo cittadino di Belgrado, Djindjic era arrivato alla guida della Repubblica di Serbia il 25 gennaio del 2001. Fu ucciso nel marzo del 2003 dal colpo di un cecchino mentre scendeva dalla sua auto nei pressi del cortile del parlamento.

I suoi carnefici erano gia’ stati condannati nel 2007 dal Tribunale di Belgrado con pene da 8 a 40 anni di prigione. Alcuni di loro in contumacia.

I luoghi che furono teatro dell’uccisione di Dindjic sono ancora chiaramente stampati nella memoria collettiva di un Paese che fu profondamente scosso dall’eliminazione fisica di un leader politico passato alla storia come tra i piu’ fieri oppositori al regime di Slodoban Milosevic.