ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Siria: far cadere Homs per stroncare la rivolta

Lettura in corso:

Siria: far cadere Homs per stroncare la rivolta

Dimensioni di testo Aa Aa

Mettere in ginocchio Homs per decapitare la rivolta. Gli oppositori del regime di Bashar Al-Assad sono convinti che l’assedio alla roccaforte delle proteste sia l’ultima carta che Damasco vuole giocare per stroncare la ribellione.

Ormai 5 giorni di bombardamenti intensi, centinaia di morti, il fuoco costante dei cecchini e i carri delle forze speciali che invadono le strade di Bab Amr, periferia della grande città della regione centro-occidentale del Paese. Periferia dalla quale le forze fedeli al Presidente cercano di entrare in città.

28.000 persone sono isolate in 6 chilometri quadrati trasformati in una gabbia per topi, con una media di 500 colpi di mortaio sparati ogni giorno.

Ad operare ad Homs sono le forze speciali: secondo l’opposizione siriana, la decisione deriva dal fatto che il regime non può più contare sull’esercito regolare, tra le cui file l’ammutinamento è ormai sempre più frequente.

Secondo le stime, in 11 mesi di proteste contro il Presidente Bashar Al-Assad sono morte in Siria più di 6.000 persone.