ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

A Berlino il "Bus del freddo" per aiutare i senza casa

Lettura in corso:

A Berlino il "Bus del freddo" per aiutare i senza casa

Dimensioni di testo Aa Aa

Lo chiamano il Bus del freddo, e per i senza cassa del centro di Berlino è l’unico aiuto disponibile.

Una iniziativa nata nel 1994 per iniziativa del pastore Wolfgang Gerhard, che ogni notte d’inverno distribuisce pasti caldi e coperte.

Ecco come è nata questa iniziativa, nelle parole del suo ideatore.

“Una volta ho visto un uomo coricato per strada e molta gente che gli passava accanto, senza nemmeno guardarlo. Era in coma, per un colpo apoplettico. E’ difficile pensare che ci sia un uomo a terra, morente, e nessuno che si preoccupa di chiamare una ambulanza”.

Secondo dati ufficali in Germania sono circa seimila le persone senza fissa dimora. Dall’inizio dell’ondata di freddo, almeno sette di loro sono morte per strada.

Katie ha 46 anni e vive per strada nella capitale tedesca da più di dieci.

“Ho paura, di giorno e di notte. Se devi dormire in un parco, la sola cosa che puoi fare per sopravvivere è bere dell’alcool per riscaldarti. Poi, quando ti svegli al mattino, dopo aver dormito due o tre ore, la prima cosa che pensi è: sono riuscita a sopravvivere”.

Durante gli ultimi quindici anni, le temperature medie nelle notti d’inverno a Berlino sono scese fino a 21 gradi sotto zero.