ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Raggiunto il lago Vostok: la storia del pianeta sepolta sotto l'Antartide

Lettura in corso:

Raggiunto il lago Vostok: la storia del pianeta sepolta sotto l'Antartide

Dimensioni di testo Aa Aa

L’uomo raggiunge una delle ultime frontiere inesplorate del pianeta. I ricercatori russi sono riusciti ad arrivare, dopo vent’anni di trivellazioni, al lago Vostok, un bacino di acqua dolce sepolto dai ghiacci antartici per milioni di anni. Il capo della sezione di Geografia Polare dell’Istituto di Ricerca Antartica russo:

“Non c‘è un singolo oggetto sulla terra che sia stato isolato dal resto del modo per 20 milioni di anni. Non sappiamo che clima ci fosse, ma a parte questo, non sappiamo che tipo di batteri ci fossero e come sia avvenuta la genesi, la nascita di forme di vita. Le risposte potrebbero trovarsi qui”.

il bacino, grande come il lago Ontario, possa contenere vita a livello microbico e dia indizi su come possa esserci vita su pianeti in condizioni simili. Il progetto è stato criticato da chi sostiene che i lubrificanti e gli antigelo usati nella trivellazione possano aver contaminato il lago. I ricercatori russi hanno risposto che il contatto tra la superficie del lago e gli elementi inquinanti sarà minimo perché la pressione spingerà l’acqua verso l’alto, dove congelerà sigillando immediatamente le sostanze tossiche.