ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

MSF: contro oppositori feriti e medici repressione senza pietà

Lettura in corso:

MSF: contro oppositori feriti e medici repressione senza pietà

Dimensioni di testo Aa Aa

Il regime siriano sta perpetrando una repressione senza pietà contro gli oppositori feriti e i medici impegnati a soccorrerli. La denuncia – fondata su testimonianze di dottori e pazienti – arriva da Medici Senza Frontiere, secondo cui la maggior parte delle persone rimaste ferite ripiega su luoghi improvvisati per ricevere cure, invece di recarsi negli ospedali pubblici: la paura è di incorrere in arresti o torture.

Trasportare feriti è rischioso e le forze di sicurezza attaccano anche ospedali mobili e li distruggono, raccontano testimoni. Alcuni medici sostengono che la tipologia di ferite riportate da alcuni pazienti confermerebbe la pratica della tortura da parte del regime di Assad.