ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Lavrov: "In Siria non solo cittadini pacifici. Gruppi armati contro il regime"

Lettura in corso:

Lavrov: "In Siria non solo cittadini pacifici. Gruppi armati contro il regime"

Dimensioni di testo Aa Aa

La Russia ribadisce il suo sostegno al presidente siriano Bashar al-Assad, nonostante il bagno di sangue causato dalla repressione delle manifestazioni antiregime.

All’indomani della sua visita a Damasco, il capo della diplomazia di Mosca ha di nuovo detto che tocca i cittadini siriani scegliere il proprio futuro. Sergei Lavrov lo ha detto ai giornalisti a margine di un incontro col suo omologo pakistano.

“Ho visto su Euronews un rappresentante del cosiddetto Esercito siriano di liberazione che diceva davanti a un microfono di essere in attesa di altre armi dall’estero per poter continuare a lottare. Questo vuol dire che non sono solo cittadini pacifici schierati contro il governo, ma anche gruppi armati. Non riconoscere questo dato di fatto e rappresentare la situazione come se le forze di Assad sparassero impunemente su manifestanti pacifici rende tutto incredibile. A volte una mezza veritâ è perfino peggio di una menzogna”.

Attirandosi le critiche dell’opposizione siriana, la Russia ha posto il veto, insieme alla Cina, sabato scorso, al Consiglio di sicurezza dell’Onu, su un progetto di risoluzione presentato dal Marocco che, condannando le violenze, prevedeva un cambio di regime a Damasco.