ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Tunisia: "I primi risultati delle riforme tra cinque anni"

Lettura in corso:

Tunisia: "I primi risultati delle riforme tra cinque anni"

Dimensioni di testo Aa Aa

Il presidente tunisino Moncef Marzouki si è installato appena due mesi fa, ma si trova a fronteggaire questioni di primaria importanza, come ristabilire la sicurezza, rilanciare l’economia e occuparsi dei problemi sociali. Nell’intervista del nostro inviato Jamal Ezzedini, Marzouki chiede al suo popolo di avere pazienza.

“La gente deve capire che questo governo è al potere da appena due mesi. Ha bisogno di due o tre anni per costruire basi solide per la crescita economica del paese. Il governo sta ponendo le pietre migliari di riforme fondamentali di cui si vedranno i risultati almeno tra cinque anni. La gente deve capire questo”.

La Tunisia, che il 14 gennaio ha celebrato il primo anniversario della caduta di Ben Ali con migliaia di persone in piazza, non resta estranea ad altre rivoluzioni, come quella in Siria. Tunisi, in segno di protesta, ha allontanato l’ambasciatore siriano.

“Siamo stati il primo paese a portare a termine la rivoluzione. Ci considerano come un modello. Abbiamo la nostra fierezza nazionale, ma anche il dovere di aiutare il popolo siriano. E come possiamo aiutarlo, siamo contro l’intervento militare, quindi, almeno simbolicamente, rifiutiamo che la bandiera del regime di Baas si innalzi sul nostro paese”.

L’intera intervista del presidente tunisino Moncef Marzouki verrà trasmessa a partire da questa sera alle 21.45.