ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Grecia sull'orlo del default, sciopero contro nuovi sacrifici

Lettura in corso:

Grecia sull'orlo del default, sciopero contro nuovi sacrifici

Dimensioni di testo Aa Aa

Stretta in una morsa di proteste interne e pressioni internazionali, la Grecia scivola verso il rischio di insolvenza.

La politica temporeggia sull’applicazione del piano di austerity che garantirebbe nuovi aiuti, pari a 130 miliardi di euro.

L’accordo fra il governo e i creditori internazionali prevede nuovi tagli a stipendi e pensioni.

“Qui non c‘è un Ercole che possa affrontare l’Idra di Lerna da solo – dice il ministro delle Finanze Evagelos Venizelos – Tutti insieme dobbiamo, senza meschinità e senza arroganza, combattere questa battaglia, per convincere i cittadini greci, per dare loro un quadro completo del programma e procedere verso la decisione che abbiamo preso: rimanere nell’euro, per restare in Europa, e lottare per recuperare terreno”.

La firma del documento che sbloccherà il secondo pacchetto di aiuti è prevista per oggi, giorno in cui il Paese affronta il primo sciopero generale dell’anno.

“Ci stanno trascinando nel fango – si sfoga un pensionato – Proprio non capisco”.

“I politici – dice un’anziana signora di Atene – dovrebbero dimettersi e lasciare le persone – che loro stessi hanno distrutto e che bestemmiano per le strade – libere. Abbiamo lavorato 30 anni per avere una vita migliore e ora loro hanno compromesso la situazione”.

Tre marce di protesta invadono Atene, dove scuole e uffici pubblici sono chiusi.