ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Grecia: nuove misure di austerità per scongiurare il default

Lettura in corso:

Grecia: nuove misure di austerità per scongiurare il default

Dimensioni di testo Aa Aa

La minaccia che si profila all’orizzonte di Atene è il fallimento. Con la conseguente uscita del Paese dall’euro. Per evitare una simile ipotesi i tre partiti che sostengono il governo Papademos dovranno approvare il documento messo a punto dalla troika, che contiene nuove misure di austerità. In cambio della firma, Atene si vedrebbe sbloccare il secondo pacchetto di aiuti pari a 130 miliardi di euro.

Così José Manuel Barroso, presidente della Commissione europea: “I costi di un default della Grecia, i costi di un’eventuale uscita della Grecia dall’euro sarebbero molto più alti che i costi per continuare a sostenere la Grecia. Occorre anche che la Grecia si impegni, in modo chiaro, senza ambiguità, a fare gli sforzi di aggiustamento necessari che sono sforzi molto duri, lo riconosco, ma che potranno portar loro frutti a medio termine”.

E gli sforzi a quanto pare ricadranno, anche questa volta, sulle spalle di lavoratori e pensionati con tagli agli stipendi e alle pensioni e licenziamento di dipendenti di enti statali che saranno chiusi. Nel pacchetto prevista la ricapitalizzazione delle banche greche da parte del Fondo ellenico di stabilità.

Previsto anche l’aumento della flessibilità nel settore privato e la riduzione del salario minimo oltre al congelamento degli stipendi per i prossimi due anni. La spesa pubblica inoltre dovrà essere tagliata dell’1% del Pil: tagli che dovrebbero colpire sanità e difesa.