ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Pro e anti-Putin scesi in piazza in una gelida Mosca, è guerra di cifre

Lettura in corso:

Pro e anti-Putin scesi in piazza in una gelida Mosca, è guerra di cifre

Dimensioni di testo Aa Aa

Decine di migliaia di russi hanno sfidato il freddo polare di Mosca per manifestare contro Vladimir Putin, ma anche in suo sostegno. A un mese esatto dalle presidenziali per le quali il premier uscente resta il grande favorito, nella capitale è andata in scena la terza grande mobilitazione dell’opposizione dalle contestate elezioni di dicembre, .

A fare da contraltare il fronte pro-Putin, più nutrito del previsto, almeno stando a quanto afferma l’uomo che vuole riprendersi il Cremlino: “Sono venute così tante persone, credo che nessuno se lo aspettasse. Onestamente, non me lo aspettavo nemmeno io. Stando alle informazioni ufficiali c’erano circa 130.000 persone, 190.000 secondo le autorità di Mosca”.

Sui dati della partecipazione però è battaglia. L’uomo forte del Paese snocciola cifre imponenti, ma molti funzionari pubblici, insegnanti e dipendenti di ospedali denunciano di essere stati forzati a partecipare.