ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Neve e gelo fanno altri morti in Europa, enormi i disagi

Lettura in corso:

Neve e gelo fanno altri morti in Europa, enormi i disagi

Dimensioni di testo Aa Aa

Il freddo polare si sposta verso ovest e provoca altri disagi in Europa. L’ondata di maltempo che sta investendo in particolare il centro-sud ha fatto almeno otto morti in Italia. Tra le odissee dei passeggeri di treni e quelle degli automobilisti, in una Roma messa in ginocchio dalla più copiosa nevicata da decenni, qualcuno vede il lato positivo, nonostante le polemiche: “Roma in questo momento è diventata dei pedoni. Per la prima volta, Roma è dei pedoni, e non dei mezzi pubblici, oppure delle auto”

Con temperature sotto lo zero e nevicate nel centro e nel sud dell’Inghilterra, nel Regno Unito le autorità dell’aeroporto londinese di Heathrow, il più grande scalo europeo, prevedono la cancellazione del trenta percento dei voli per oggi.

L’ondata di freddo che da una settimana investe l’Europa ha già fatto quasi trecento morti. Tra i Paesi che pagano il prezzo più alto c‘è l’Ucraina, dove più di cento persone – in maggioranza senzatetto – hanno perso la vita. La speranza è ora riposta nel meteo, che prevede l’innalzamento delle temperature, dopo giorni a oltre meno trenta. Tuttavia, in diverse parti del Paese, la colonnina di mercurio non dovrebbe spostarsi dai venti gradi sotto zero almeno ancora per un po’.

Anche la Bosnia-Erzegovina è paralizzata dalla neve, fino a un metro a Sarajevo. Le autorità hanno dichiarato lo stato di emergenza. Così come in Serbia, anche qui migliaia di persone, ma anche tanti turisti, sono intrappolate, ma c‘è chi riesce anche a divertirsi con qualche acrobazia.


View The big freeze in a larger map