ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Il freddo gela l'Europa, centinaia le vittime

Lettura in corso:

Il freddo gela l'Europa, centinaia le vittime

Dimensioni di testo Aa Aa

Non si placa l’ondata di freddo e neve che ha investito l’Europa e in particolare l’est, con un bilancio provvisorio che supera i 220 morti.

Ucraina e Polonia le più colpite, con quasi 140 vittime.

Nelle regioni del sud est polacco la colonnina di mercurio è scesa a 35 gradi sotto zero. Altre otto le vittime nelle ultime 24 ore.

Ma temperature da record, morti e disagi si sono registrati in tutto il continente da nord a sud, da ovest a est.

In Serbia è in arrivo una nuova perturbazione. Decine le località in stato di alerta. Le forti nevicate hanno già bloccato più di 11 mila persone nei villaggi di montagna. Decine le persone evacuate.

Se in Francia 39 dipartimenti sono in allerta dopo la prima vittima, le spiagge spagnole sono coperte di neve e Roma è nel caos per un’inusuale bufera di neve: chilometri di code, treni e aerei in tilt, scuole e uffici pubblici che restano chiusi.

Partire di calcio sospese e cancelli sbarrati anche al Foro Romano, al Palatino e al Colosseo.