ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Egitto: la tragedia di Port Said scatena nuovi scontri

Lettura in corso:

Egitto: la tragedia di Port Said scatena nuovi scontri

Dimensioni di testo Aa Aa

Centinaia di persone sono rimaste ferite in nuovi scontri esplosi a Il Cairo tra polizia e manifestanti scesi in piazza per protestare contro gli eventi allo stadio di Port Said. La morte di 74 persone nei disordini scoppiati in occasione della partita di calcio ha scatenato l’ira degli egiziani, che accusano le forze dell’ordine di non avere fatto nulla – deliberatamente – per evitare la tragedia: “Allah sarebbe arrabbiato per tutto quello che sta succedendo – dice un paramedico -. C‘è un piano dietro quanto sta avvenendo. Il ministero dell’Interno è responsabile. Spero che il mio Dio si vendichi”.

Almeno quattrocento persone sarebbero rimaste intossicate quando la polizia anti-sommossa ha fatto uso di gas lacrimogeni per rispondere al lancio di pietre, e per disperdere la folla che tentava di avvicinarsi al ministero dell’Interno, messo poi sotto assedio.

Sotto accusa c‘è la gestione degli scontri tra tifosi che hanno trasformato la partita di Port Said nel peggiore disastro della storia calcistica dell’Egitto, dove la rabbia nei confronti del governo guidato dai militari continua a segnare il tortuoso cammino verso la stabilità, a pochi giorni dal primo anniversario della caduta di Mubarak.