ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Pianificavano attentati nel cuore di Londra: quattro islamisti si dichiarano colpevoli

Lettura in corso:

Pianificavano attentati nel cuore di Londra: quattro islamisti si dichiarano colpevoli

Dimensioni di testo Aa Aa

Si sono dichiarati colpevoli di aver pianificato una serie di attentati in vista del Natale 2010. Quattro radicali islamici intendevano colpire la borsa di Londra, l’ambasciata americana e la residenza del sindaco della capitale britannica Boris Johnson. Sono stati bloccati nel novembre 2010, prima che le date degli attentati venissero stabilite e gli ordigni assemblati.

I militanti islamici, tutti britannici di origine pachistana e bengalese, rischiano un massimo di 18 anni e mezzo di carcere, che potrebbero tradursi in circa sei anni di prigione effettiva. Se avessero matenuto la posizione iniziale, dichiarandosi quindi innocenti, avrebbero potuto scontare una ventina di anni di carcere se riconosciuti colpevoli.

Il gruppo dice di essersi ispirato all’estremista Anwar Al-Awlaki, leader di Al Qaeda nella penisola araba, ucciso a settembre da un drone americano.

I quattro, cui si aggiungono altri cinque uomini, che si erano già dichiarati colpevoli, saranno giudicati la prossima settimana.