ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Grecia: urgente accordo con creditori, servono riforme drastiche

Lettura in corso:

Grecia: urgente accordo con creditori, servono riforme drastiche

Dimensioni di testo Aa Aa

La Grecia dovrà procedere a riforme pesanti, per raggiungere l’accordo con i creditori privati e sbloccare il prestito da 130 miliardi: lo ha ribadito il governo, secondo il quale gli investitori privati perderanno fino al 70% del valore netto attuale del debito greco. Ma in cambio chiedono garanzie. È irrinunciabile, secondo il ministro delle finanze: se non vi fosse un accordo per la ristrutturazione del debito, ha detto, “il Paese ne uscirebbe distrutto”, sarebbe la bancarotto. “E quando un Paese va in bancarotta – ha aggiunto – non ci sono soldi per pagare pensioni e sanità, per coprirne il disavanzo e garantire le pensioni”

All’indomani del Consiglio europeo, la stampa greca non è tenera con la Germania: “La Merkel gioca col fuoco”, titola un giornale: “ha chiesto un commissario per imporre misure drastiche, il colpo di grazia per il Paese”. “Tortura tedesca per il prestito”, titola un altro. Nonostante l’ottimismo di facciata in Europa, intanto, l’accordo ancora non c‘è. Dovrà essere raggiunto entro la settimana.