ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Russia: ONG denuncia legge elettorale discriminatoria

Lettura in corso:

Russia: ONG denuncia legge elettorale discriminatoria

Dimensioni di testo Aa Aa

Non abusi contrari alla legge, ma leggi elettorali che discriminano: è l’accusa di un’organizzazione non governativa russa, secondo la quale le norme elettorali creano un’ingiusta discriminazione tra i candidati alle presidenziali del 4 marzo. La denuncia dell’ONG giunge due giorni dopo il “niet” opposto alla candidatura dell’oppositore democratico, Grigori Iavlinsky:

“È abbastanza chiaro che i due milioni di firme richiesti per la candidatura di chi non viene presentato da una forza presente in parlamento rappresentano una cifra esagerata e non realistica. È una legge fatta in modo che il semplice desiderio degli organismi di controllo basti ad eliminare qualunque candidato”.

Iavlinski, del partito Iabloko, è stato escluso perché un numero eccessivo di firme è stato considerato invalido dalla Commissione elettorale. Iavlinski è uno dei leader dell’opposizione che ormai da settimane manifesta contro il “sistema-Putin”.