ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Assange (Wikileaks) in attesa della decisione su estradizione

Lettura in corso:

Assange (Wikileaks) in attesa della decisione su estradizione

Dimensioni di testo Aa Aa

Julian Assange spera nella Corte Suprema britannica: il fondatore di Wikileaks compare nelle prossime ore davanti a sette magistrati, invece dei cinque consueti: fatto che conferma l’importanza attribuita al caso dalle autorità giudiziarie britanniche.

Assange è agli arresti domiciliari nel Regno Unito, è ricercato negli USA per divulgazione di segreti militari ma è verso la Svezia che un tribunale britannico aveva concesso l’estradizione. Decisione poi confermata in appello. In Svezia è accusato di aver aggredito sessualmente due donne.

La Corte suprema britannica deciderà entro due giorni, non sull’oggetto delle accuse ma su una questione di diritto, perché gli avvocati di Assange contestano che il PM svedese potesse firmare il mandato d’arresto europeo. Dibattito, questo, molto frequente nei casi d’estradizione in Europa: una sentenza in favore di Assange finirebbe per condizionare molte altre vicende.