ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Sciopero in Belgio, bloccata frontiera con la Germania


Belgio

Sciopero in Belgio, bloccata frontiera con la Germania

Cancellati molti voli all’aeroporto di Bruxelles, mentre lo scalo dei voli low cost a Charleroi è chiuso.

Il Belgio è nel caos per uno sciopero proclamato per protestare contro la manovra di austeriità da 11 miliardi di euro decisa dal governo. La mobilitazione

arriva in concomitanza con il vertice dei leader europei.

Fermi i trasporti e i sevizi pubblici per il primo sciopero generale unitario dal 1993.

Lo stabilimento Audi ha interrotto la produzione ed è stata bloccata la frontiera con la Germania.

“Il freddo non ha abbassato il livello di adesione allo sciopero in Belgio – spiega il corrispondente di euronews a Bruxelles Charles Salamé – e i sindacati hanno inviato un chiaro messaggio di insoddisfazione al nuovo governo in merito alla sua politica economica. Un messaggio indirizzato anche ai leader europei riuniti per la prima volta dall’inizio del 2012”.

“Crediamo che, in questo Paese, l’austerità non sia parte della soluzione, ma il problema – è il parere di Philippe Van Mulder, segretario generale della Fgtb della capitale – Dunque vogliamo invertire questa tendenza”.

I primi a incrociare le braccia sono stati i ferrovieri, nella tarda serata di ieri, impedendo ai treni internazionali ad alta velocità di collegare Bruxelles con Londra, Colonia, Amsterdam e Parigi.

Prossimo Articolo

mondo

Ryanair torna a volare: nel 2012 boom dei profitti