ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Sciopero generale in Belgio

Lettura in corso:

Sciopero generale in Belgio

Dimensioni di testo Aa Aa

Un Paese bloccato per 24 ore. Il Belgio oggi ospiterà con non pochi disagi il vertice informale dell’Unione Europea e vive un giorno di sciopero generale contro le misure di austerità. Settore pubblico e settore privato. Ferrovie ed aeroporti. Spostarsi sembra davvero una missione impossibile. E molti cittadini manifestano apertamente il proprio disappunto.

“Sono qui bloccato perché nessuno si assume le sue responsabilità. E non conosco questo Paese, sono qui per la prima volta, non so assolutamente dove andare” lamenta un turista.

“Sono appena tornata dalle vacanze e mi fanno rimpallare da una stazione all’altra. Nessuno che sia capace di darmi spiegazioni e non posso tornare a casa” spiega una donna.

“E’ una vergogna. Ci chiedono sempre di più di usare i mezzi pubblici. Si raccomandano di non usare l’auto e poi, alla fine, siamo presi in ostaggio. E’ uno scandalo” dice un residente di Bruxelles.

Erano cominciate in dicembre scorso le proteste contro il piano del governo che punta a riportare il deficit entro il 3% entro l’anno. Circa 50.000 persone erano scese in piazza a Bruxelles. Lo sciopero generale era già stato annunciato come un passo inevitabile.