ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Aumento Iva e Tobin tax: così Sarkozy si butta in campagna elettorale

Lettura in corso:

Aumento Iva e Tobin tax: così Sarkozy si butta in campagna elettorale

Dimensioni di testo Aa Aa

L’elogio del lavoro svolto, il manifesto della nuova linea politico-economica. In due parole, il programma per il prossimo mandato senza dichiararsi ufficialmente candidato alla propria successione. Il Presidente francese Nicolas Sarkozy con una diretta televisiva trasmessa a 6 reti unificate, ha parlato della crisi e ha annunciato un aumento dell’Iva.

“Le misure adottate dalla Francia, le misure adottate dall’Europa, le misure correttive prese dal G20 hanno permesso di stabilizzare la situazione. La crisi finanziaria si sta calmando. L’Europa non è più in questo momento al bordo del precipizio. Ora bisogna concentrarsi sulla crisi economica”.

Il Presidente ha inoltre ribadito la sua intenzione di introdurre una tassazione sulle transazioni finanziari, la cosiddetta Tobin Tax, applicabile alle aziende quotate in Francia: valore 0,1%.

“In due modi finanzieremo 13 miliardi di euro: con l’1,6% di aumento dell’Iva. Non interverremo sull’Iva super-agevolata al 2,2%, non interverremo sull’Iva agevolata al 7%. Significa non toccare i prodotti alimentari, i medicinali, eccetera. E poi aumenteremo di 2 punti i contributi sociali generali sulle rendite finanziarie”.

A 3 mesi dal voto, con l’aumento dell’Iva il Capo dello Stato ha fatto ingoiare la pillola più amara in tempo perché la misura venga auspicabilmente dimenticata al momento di andare alle urne e allo stesso tempo è entrato di fatto nella parte attiva della sua campagna elettorale.