ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Siria: offensiva dell'esercito a Damasco

Lettura in corso:

Siria: offensiva dell'esercito a Damasco

Dimensioni di testo Aa Aa

L’esercito siriano ha lanciato un’offensiva per riprendere il controllo di alcuni quartieri periferici di Damasco: blindati e mezzi per il trasporto delle truppe sono entrati nel quartiere di Ghouta, a est della capitale, per poi lancare l’attacco su Sabqa e Kfar Batna, due quartieri dei quali i ribelli avevano preso il controllo, a pochi chilometri dai centri del potere.

L’opposizione siriana dice che sono in corso battaglie strada per strada, una ventina i morti nelle prime ore.

La Lega Araba, proprio a causa della ripresa delle violenze, aveva annunciato la sospensione della missione degli ispettori, e in queste ore si sta discutendo se questi dovranno lasciare il Paese o restare, forse in attesa di un futuro potenziamento della missione.

Secondo Ban Ki Moon, il problema principale non è la missione degli osservatori: “Gli osservatori della Lega Araba possono servire a verificare la situazione – ha detto il Segretario Generale delle Nazioni Unite -: ma anche prima, la missione non c’era. È la leadership siriana che deve intraprendere un’azione ferma, decisiva, immediata per mettere fine alle violenze”.

Il numero uno della Lega Araba, Nabil Elaraby, è partito alla volta di New York, martedì presenterà un piano di pace al Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite, che non è finora riuscito a varare una risoluzione di condanna del regime di Damasco, bloccata dalla Russia. Ed è proprio davanti alle ambasciate russe che hanno manifestato decine di esuli siriani nel mondo.