ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Egitto: in corso elezioni per il senato

Lettura in corso:

Egitto: in corso elezioni per il senato

Dimensioni di testo Aa Aa

Gli egiziani tornano a votare, questa volta per la Shura, la camera alta del Parlamento, una camera consultiva che ha tra l’altro una visibilità piuttosto limitata. Il clima è diverso rispetto alle elezioni per la camera bassa, iniziate a novembre e conclusesi con la vittoria dei partiti islamici, che hanno tre quarti dei seggi. E che contano di ripetere il successo. Una prospettiva che non sembra spaventare gli elettori:

“Penso che i partiti islamici abbiano il diritto di avere le loro possibilità. E non li giudico, prima di vedere che cosa sanno fare. Quindi penso sia un risultato naturale, la strada ha parlato, e se fosse stato scelto qualcun altro avremmo dato loro ugualmente la possibilità di provarci”

“Ho visto di tutto nella mia vita, ho ottant’anni e ho visto molta gente, molti mi hanno deluso, alcuni non avevano coscienza. Spero che Dio voglia migliorare la nostra condizione”.

Nelle elezioni per la camera bassa, i Fratelli Musulmani hanno ottenuto il 47%, cifra alla quale si aggiunge il buon risultato dei salafiti. L’affluenza allora fu molto alta, oggi molti egiziani nemmeno sanno che si voti, o ritengono che il senato non conti, essendo un organismo solo consultivo anche se dovrà, insieme alla Camera, scegliere i membri della Costituente. Molti sono anche i delusi: a un anno dalla rivoluzione di piazza tahrir, dicono, ben poco è cambiato. Queste elezioni andranno avanti fino a fine febbraio, dopodiché si terranno le presidenziali. La data non è stata ancora fissata.