ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Aung San Suu Kyi lancia la campagna elettorale e chiede modifiche costituzionali

Lettura in corso:

Aung San Suu Kyi lancia la campagna elettorale e chiede modifiche costituzionali

Dimensioni di testo Aa Aa

Al primo appuntamento di campagna elettorale, un bagno di folla accoglie Aung San Suu Kyi. Nella città costiera meridionale di Dawei, la leader dell’opposizione birmana ha iniziato la campagna per ottenere uno scranno in Parlamento nelle elezioni suppletive in programma il 1 aprile.

La “Signora”, come la chiamano i birmani, premio Nobel per la Pace, ha chiesto modifiche alla Costituzione adottata dai militari nel 2008: “Per avere il governo che vogliamo e per avere un buon governo per il popolo – ha detto -, aboliremo ciò che non è necessario. Le persone potranno così vivere in pace e lavorare insieme per l’autosviluppo. Non voglio promettervi che vi darò qualcosa, parlo di diritti, dobbiamo provarci”.

Aung San Suu Kyi ha dedicato gran parte della vita a lottare contro il regime autoritario birmano. Ha trascorso la maggior parte degli ultimi venti anni agli arresti domiciliari. Con la sua Lega nazionale per la Democrazia spera ora di strappare altre concessioni al governo civile che lo scorso anno ha preso il potere dalla giunta militare.