ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Vienna: migliaia in piazza contro ballo dell'estrema destra

Lettura in corso:

Vienna: migliaia in piazza contro ballo dell'estrema destra

Dimensioni di testo Aa Aa

Una serata danzante a Vienna nel Giorno della Memoria.

Quest’anno la Wiener Korporationsring ha passato davvero il limite secondo molti austriaci, che hanno protestato contro la decisione della confraternita studentesca, vicina all’estrema destra, di fissare il ballo proprio il 27 gennaio.

Presente anche la leader del Front National Marine Le Pen, ospite del Fpö di Hans-Christian Strache, che, in mattinata, aveva negato ogni volontà di provocazione.

Il leader del partito di estrema destra aveva dichiarato che si trattava di “demagogia che stava danneggiando la dignità degli ospiti del ballo”.

Non ha convinto tuttavia le oltre 3000 persone che si sono radunate dalle cinque del pomeriggio davanti al Palazzo Imperiale d’Inverno che, viste le polemiche, ha deciso di non ospitare più in futuro il ballo.

“Penso che sia sbagliato perché oggi è il giorno della liberazione di Auschwitz. È penso che sia stata una vergogna che la confraternita di estrema destra abbia scelto questo giorno”, ha dichiarato uno dei giovani dimostranti.

Notevole lo spiegamento di forze dell’ordine per evitare incidenti nel corso della manifestazione, cui hanno aderito anche centinaia di persone provenienti dalla Germania.