ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

L'economia Usa è cresciuta dell'1,7% nel 2011

Lettura in corso:

L'economia Usa è cresciuta dell'1,7% nel 2011

Dimensioni di testo Aa Aa

L’economia statunitense è cresciuta nel quarto trimestre 2011 al ritmo più sostenuto dell’ultimo anno e mezzo. Ma la debolezza di consumi ed esportazioni lasciano intravedere la possibilità di un rallentamento nei primi mesi del 2012.

Secondo i dati del Dipartimento al Commercio, il prodotto interno lordo è cresciuto del 2,8 per cento negli ultimi tre mesi dello scorso anno e dell’1,7% per l’insieme del 2011.

Quattro anni fa, l’economia americana si era contratta dello 0,3%, e nel 2009 addirittura del 3,5 per cento. Il 2010 era stato l’anno del ritorno alla crescita: +3 per cento. Il dato del 2011 è inferiore rispetto alle attese degli analisti ed è un segnale delle difficoltà che si fanno sentire a livello globale.

Il presidente Obama ha di recente rivendicato il salvataggio del settore automobilisitico e il pacchetto di stimoli del 2009 come due successi della sua amministrazione. La debolezza del mercato del lavoro resta però una spina nel fianco. Ventitre milioni e mezzo di americani sono senza impiego o sotto-occupati: un fattore che frena i consumi.

La Federal Reserve ha riconosciuto che la ripresa sarà modesta ancora per anni. Ma ha assicurato che non farà mancare il suo appoggio. Il numero uno della Fed, Ben Bernanke, ha sorpreso i mercati annunciando che i tassi di interesse rimarranno eccezionalmente bassi almeno fino alla fine del 2014.