ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Msf lascia Misurata e denuncia "torturano detenuti"

Lettura in corso:

Msf lascia Misurata e denuncia "torturano detenuti"

Dimensioni di testo Aa Aa

Caduto il regime di Gheddafi, la Libia vive i giorni delle rappresaglie. Detenuti torturati e privati delle cure mediche d’urgenza a Misurata. La denuncia arriva da medici senza frontiere che per protesta ha sospeso le sue attività nella città.

Le équipe dell’organizzazione medico umanitaria lavorano nei centri di detenzione di Misurata da agosto, curando i detenuti con ferite da guerra. I medici si sono confrontati con un numero crescente di pazienti con ferite causate da torture subite durante gli interrogatori.

Molti di loro arrivano dall’africa subsahariana ed erano stati arruolati nelle milizie di Muammar Gheddafi.

Medici senza frontiere ha curato 115 persone e molti dei pazienti riportati nei centri per gli interrogatori sono stati nuovamente torturati.

“Ci hanno consegnato pazienti provenienti da interrogatori affinché li stabilizzassimo per poterli nuovamente interrogare”, ha reso noto il direttore generale dell’organizzazione Christopher Stokes.