ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Grecia: nuovo incontro con i creditori, al centro i tassi di interesse

Lettura in corso:

Grecia: nuovo incontro con i creditori, al centro i tassi di interesse

Dimensioni di testo Aa Aa

Un nuovo round di negoziati in Grecia tra il governo e i creditori privati. L’obiettivo è trovare un accordo su 100 miliardi di debito ellenico, dopo il fallimento dei precedenti incontri. Un accordo fondamentale per l’attuazione del secondo piano di aiuti internazionali per Atene e per evitare il default.

Il primo ministro Lucas Papademos riceve di nuovo il presidente dell’Istituto della finanza internazionale, Charles Dallara per risolvere il nodo principale dei negoziati: se i creditori privati accettano un haircut del debito del 65-70%, vogliono un tasso di interesse di almeno il 4% sui nuovi titoli da riscadenziare. L’Fmi e la zona euro sono favorevoli ad arrivare al 3%.

In tutto questo viene chiamata in causa anche la Banca centrale europea, l’Fmi ha chiesto un suo maggior coinvolgimento, ossia che accetti una svalutazione del debito in suo possesso così come fanno i privati. La Bce ufficialmente è contraria, ma fonti interne sostengono che l’organismo centrale è diviso a riguardo. Su tutto pesa la data del 20 marzo quando scadono bond greci per oltre 14 miliardi.