ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Strage in Iraq: militare Usa evita il carcere

Lettura in corso:

Strage in Iraq: militare Usa evita il carcere

Dimensioni di testo Aa Aa

Scampa alla prigione il sergente Franck Wuterich, ritenuto il principale responsabile della strage di civili avvenuta in Iraq nel 2005.

La corte marziale lo ha degradato a soldato semplice e condannato a 90 giorni.

Ma il militare trentunenne, tre figli, non andrà in carcere grazie al patteggiamento: l’omicidio involontario è stato cancellato in cambio dell’ammissione di colpevolezza per omissione di doveri d’ufficio.

Wuterich è l’ultimo degli otto marines indagati per omicidio o per aver omesso di investigare sull’attacco. Le accuse nei confronti degli altri sono state ritirate.

Nella città di Haditha furono ventiquattro i morti, tra cui alcuni bambini, in quello che viene considerato il crimine più grave dell’esercito statunitense nei nove anni della sua permanenza in Iraq.