ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Scozia: Salmond "su indipendenza votino anche 16enni"

Lettura in corso:

Scozia: Salmond "su indipendenza votino anche 16enni"

Dimensioni di testo Aa Aa

Il primo ministro scozzese, Alex Salmond, prende tempo sul referendum per l’indipendenza da Londra. Per lui sarebbe meglio votare nel 2014 e far partecipare anche i maggiori di 16 anni.

Due mosse per evitare la vittoria dei No alla secessione, in testa nei sondaggi.

“In Scozia, i sedicenni possono arruolarsi nell’esercito, sposarsi e pagare le tasse – ha detto Salmond nel suo intervento al parlamento nazionale – Hanno il diritto di avere voce in capitolo nel futuro costituzionale di questo Paese. Valuteremo le diverse opinioni sulla nostra proposta di estendere il diritto di voto per il referendum a 16 anni, dando la possibilità ai 17enni di essere inseriti nelle liste elettorali”.

Londra insiste perché si voti entro 18 mesi, mentre la Spagna – preoccupata da un’onda secessionista – avverte: una Scozia indipendente non entrerebbe nell’Unione europea.

Da un punto di vista politico cambierebbe poco: la Scozia ha sempre conservato i propri sistemi giuridici e di istruzione. Inoltre, il sovrano britannico rimarrebbe Capo dello Stato.