ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Violenze interreligiose in Iraq, la Turchia dice basta

Lettura in corso:

Violenze interreligiose in Iraq, la Turchia dice basta

Dimensioni di testo Aa Aa

Ancora attentati a sfondo religioso in Iraq. Quattro autobombe sono esplose a Baghdad: una dozzina i morti, almeno 75 i feriti.

Un’escalation di violenze tra sciiti e sunniti che la vicina Turchia, accusata dall’Iraq di ingerenza nei suoi affari interni, non intende tollerare: “Non possiamo stare a guardare un conflitto religioso in Iraq senza far nulla”, ha detto il primo ministro turco Recep Tayyip Erdogan, “chi non reagisce davanti a una guerra fratricida ne è complice”.

Due ordigli sono saltati in aria a Sadr City, nel nord est della capitale irachena, gl ialtri due macchine nei pressi di alcune scuole secondarie a Shula, diversi bambini sarebbero tra le vittime.

Più di 200 persone sono state uccise in Iraq dopo il ritiro a metà dicembre degli ultimi soldati statunitensi.