ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Gli armeni ringraziano la Francia all'unisono

Lettura in corso:

Gli armeni ringraziano la Francia all'unisono

Dimensioni di testo Aa Aa

Sventolando la bandiera francese e le fotografie del presidente Nicolas Sarkozy e della deputata Valérie Boyer – promotrice della legge appena approvata -a Erevan centinaia di persone si sono radunate per esprimere gratitudine. “Questo giorno sarà scritto con l’oro – dice il ministro degli Esteri armeno Eduard Nalbandyan -, non solo nella storia di amicizia tra gli armeni e i francesi, ma anche negli annali di storia per la protezione dei diritti umani nel mondo, e consoliderà ulteriormente il sistema di prevenzione dei crimini contro l’umanità”.
 
L’ambasciatore francese è stato accolto da un bagno di folla davanti alla sede diplomatica della capitale armena, dove c’erano anche tanti giovani e studenti: “Oggi siamo insieme di fronte all’ambasciata – dice uno di loro – per ringraziare i francesi che, senza mettere gli interessi economici al primo posto, hanno adottato una legge che rafforza le relazioni tra i francesi e gli armeni”.
 
La Francia è garante della giustizia storica recita uno dei tanti manifesti di ringraziamento per una legge che gli armeni considerano epocale.