ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Genocidio, Ankara a Parigi: "annullate la legge".

Lettura in corso:

Genocidio, Ankara a Parigi: "annullate la legge".

Dimensioni di testo Aa Aa

Il premier turco Recep Tayyip Erdogan critica apertamente la legge appena approvata dal parlamento francese che punisce chi nega il genocidio,tra cui quello degli armeni del 1915.

Davanti ai deputati del suo partito, ad Ankara, se la prende con Nicolas Sarkozy, a suo avviso già in campagna elettorale: “Il voto e la proposta di legge al Senato francese sono chiaramente discriminatori e razzisti, un massacro per la libertà di pensiero e un tentativo per guadagnare voti giocando sulla turcofobia”.

Il primo ministro turco si augura che la Francia ripari al suo errore e faccia ricorso contro la legge, nei 15 giorni che mancano alla sua promulgazione da parte del presidente francese.

In caso contrario, avverte Erdogan: “Annunceremo misure in funzione dell’evolversi della situazione e condividereno il nostro piano di azione con l’opinione pubblica. Crediamo che i nostri amici francesi e il popolo francese saranno piû sensibili rispetto alla discriminazione crescente. Lascio Nicolas Sarkozy e i suoi sostenitori al giudizio del loro popolo”.

Tra le risposte allo studio di Ankara, il ritiro temporaneo dell’ambasciatore turco in Francia e sanzioni economiche e culturali.