ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Iran: sì dell'UE a embargo petrolifero

Lettura in corso:

Iran: sì dell'UE a embargo petrolifero

Dimensioni di testo Aa Aa

Accordo dei Paesi dell’Unione Europea per imporre all’Iran un embargo petrolifero graduale e per sanzionare la sua Banca Centrale. Obiettivo mettere in crisi il finanziamento del suo programma nucleare, mentre l’Iran continua a sostenere che sia esclusivamente finalizzato a scopi civili.

In giornata ci sarà il via libera definitivo alle sanzioni da parte del Consiglio Affari Esteri dell’Unione Europea, come ha anticipato Catherine Ashton al suo arrivo alla riunione:

“Discuteremo e decideremo le sanzioni, in particolare focalizzandoci sulla Banca Centrale e le esportazioni petrolifere”, ha detto l’Alto rappresentante della politica estera dell’Unione europea, “La pressione delle sanzioni punta a cercare di fare in modo che l’Iran prenda seriamente in considerazione la nostra richiesta di tornare al tavolo dei colloqui”.

L’entrata in vigore delle sanzioni è stata posticipata al 1 luglio 2012. Questo per permettere ai Paesi fortemente dipendenti dal petrolio iraniano, in primis la Grecia, di organizzarsi per la ricerca di mercati alternativi.